Gazzetta del Mediterraneo

Portopalo, tra i temi delle Amministrative 2018 anche il sostegno allo sport

Portopalo, tra i temi delle Amministrative 2018 anche il sostegno allo sport
07 giugno
11:02 2018

Ferlisi, allenatore del Portopalo Calcio: “Sento parlare di sostegno da chi ci ha ignorato per 4 anni”.

di SERGIO TACCONE. Ultimi due giorni di campagna elettorale. Si avvicina il voto amministrativo di domenica prossima in cui il corpo elettorale portopalese sarà chiamato a scegliere il sindaco per il quinquennio 2018-2013. Stasera sono in programma gli interventi pubblici dei candidati Giuseppe Mirarchi e Gaetano Montoneri, ieri sono intervenuti le due donne in corsa: Rachele Maucieri e Loredana Baldo. Domani i comizi di chiusura, con gli ultimi appelli agli elettori prima della giornata di silenzio di sabato.

Rachele Maucieri (Cittadini Attivi) ha sottolineato i punti di forza del suo programma, parlando di competenze conclamate tra i soggetti presenti nella sua squadra. Tonino Giannone si è soffermato sull’ambito sociale. “Il centro abitato non è a dimensione di diversamente abile, basta farsi una passeggiata al corso per rendersi conto di questa situazione disastrosa”, ha affermato Giannone, candidato consigliere comunale.

Loredana Baldo (La Svolta) ha messo in risalto le sue scelte nella composizione della coalizione. “Sono stata io a cercare Giovanni Chiavaro e Ornella Burgaretta. Il passato non conta più, occorre guardare al futuro”. Giovanni Chiavaro ha incentrato gran parte del suo intervento a replicare agli attacchi ricevuti nei giorni scorsi dai candidati della lista Insieme che sostiene la candidatura di Gaetano Montoneri, evitando qualsiasi riferimento all’altro avversario, l’ex primo cittadino Giuseppe Mirarchi, di cui Chiavaro è stato fedele alleato fino a metà marzo. In tema di sostegno alle realtà sportive locali, Chiavaro ha affermato che, grazie a lui, sono stati destinati l’anno scorso 2.500 euro a favore dell’Asd Portopalo Calcio. “Potevano essere 5.000 ma i colleghi consiglieri di Progetto Comune, oggi alleati di Montoneri, ridussero il contributo”.

Su questo tema, interviene Balduino Ferlisi, allenatore del Portopalo Calcio. “Premesso che non risiedo a Portopalo, quindi non sono elettore di questo paese, – afferma il netino Ferlisi – vorrei soltanto ricordare che in cinque anni che mi occupo di calcio qui non ho registrato alcun interessamento verso l’Asd Portopalo del consigliere Chiavaro che pure, dal 2014 al 2018 è stato un autorevole componente della maggioranza che ha amministrato il Comune. In questo periodo, in cui mi sono impegnato costantemente e senza risparmio di energie per far crescere il calcio a Portopalo, non c’è stata una sola volta che io abbia registrato attenzioni da parte di Chiavaro verso la nostra realtà sportiva. Si è destato nell’ultimo anno ma sbandierare come chissà quale risultato quel contributo minimo assegnato, mi pare soltanto una mossa elettorale. L’Asd Portopalo, realtà che cerca di promuovere il calcio in tutte le fasce d’età, merita grande rispetto per quello che ha fatto in questi anni, nel quasi assoluto menefreghismo di chi ha guidato il Comune”.

Tu cosa ne pensi? Lascia commento

Leggi anche :

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Non ci sono commenti per adesso, vuoi scrivere un commento?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua email non verrà pubblicata.
I campi contrassegnati sono richiesti *

Seguici su Facebook

Netpcsolution di Adriano Giallongo siti internet e web marketing

Profumeria Noto euromatic