Gazzetta del Mediterraneo

Portopalo, Karam Cannarella dona cinque opere in comodato al Comune

Portopalo, Karam Cannarella dona cinque opere in comodato al Comune
25 agosto
17:04 2018

L’artista portopalese, di portata internazionale, deciso a promuovere progetti culturali di grande rilievo a beneficio del territorio.

Karam Cannarella, pur vivendo da tanti anni lontano da Portopalo, il suo cordone ombelicale con il territorio natio non lo ha mai tagliato. Anzi, è sempre pronto a promuovere iniziative artistiche e culturale di rilievo internazionale, forte delle sue esperienze tra Milano, Venezia e il Marocco. Classe 1942, Cannarella si trasferì nel 1964 nel capoluogo lombardo per poi spostarsi a Zurigo e Parigi. Nella capitale transalpina ha soggiornato fino a metà degli anni 70. Nelle sue opere, Cannarella testimonia una fede mai vacillante nella pittura, eletta a mezzo prevalente d’espressione di vita e pensiero.

Dall’inizio degli anni 80 ha cominciato ad analizzare – attraverso le sue tele – la cultura marocchina. Da qui la scelta di creare un ponte artistico tra la cultura siciliana e quella araba. Tra le sue opere spicca lo studio dei versetti coranici esplicitatosi nella realizzazione di 1.300 tavole, ognuna delle quali incentrata su un versetto specifico. Ha preso parte, nel 2011, all’Esposizione Internazionale d‘Arte della Biennale di Venezia. A Portopalo gli è stato riconosciuto, nel 2013, il Premio nazionale “Più a sud di Tunisi” per la sua lunga e prestigiosa carriera artistica.

Karam Cannarella ha incontrato ieri il sindaco, Gaetano Montoneri, firmando un comodato d’uso gratuito con il Comune di Portopalo. Il documento prevede l’esposizione permanente, per cinque anni, di alcuni suoi quadri. I lavori da esporre all’interno del Palazzo Municipale saranno “Il serraiolo”, “A pupa”, “Pescatori al lavoro”, “A putia” e “Frati e soru”.

Di altri progetti, di grande prestigio, per la promozione culturale ed artistica a Portopalo, Cannarella ha parlato con il sindaco Montoneri. “L’obiettivo è far crescere gli spazi culturali di questo territorio”, ha affermato il primo cittadino portopalese.

Il giornalista Sergio Taccone ha intervistato oggi Karam Cannarella per “Gazzetta del Mediterraneo”.

Tu cosa ne pensi? Lascia commento

Leggi anche :

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Non ci sono commenti per adesso, vuoi scrivere un commento?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua email non verrà pubblicata.
I campi contrassegnati sono richiesti *

Seguici su Facebook

Netpcsolution di Adriano Giallongo siti internet e web marketing

Profumeria Noto euromatic