Gazzetta del Mediterraneo

Caldo nemico del pomodoro? Si ma il Pd ‘mancu cugghiunia’!

Caldo nemico del pomodoro? Si ma il Pd ‘mancu cugghiunia’!
21 marzo
21:01 2016

L’Ue respinge la richiesta di attivazione delle clausole di salvaguardia per il pomodoro. Quest’anno caldo record: l’afa è nemica dei produttori ma gli esponenti del Pd mica scherzano!

Hibernia ma anche Scotia. Sono i nomi con i quali i Romani chiamavano l’attuale Irlanda. E di quella landa desolata e fredda L’Impero Romano non sapeva proprio che farsene. In effetti viste le basse temperature, se la Sicilia era considerata il granaio d’Europa, magari l’Irlanda sarebbe potuta diventare il frigorifero di Roma.  Possibilmente dove accatastare i filetti di tonno o meglio ancora il Garum, la salsina romana ottenuta dal disfacimento delle interiora di pesce aggiunta come condimento ai primi piatti ma anche ai secondi. Fatto sta che Giulio Cesare non volle anticipare i tempi e lasciò  l’incombenza alla Indesit, qualche anno dopo, di occuparsi degli abbattitori di temperatura. Insomma   i romani  decisero di non annettere l’Irlanda, o come allora era chiamata Hibernia, neanche quella importanza gli diedero! Ma i Romani non erano guidati da Matteo Renzi nè tanto meno  dalla sua combriccola. Non c’erano neanche tribuni paragonabili agli attuali esponenti del Partito Democratico. Voi direte e cosa c’entra? C’entra … c’entra fidatevi.

Phil Hogan si è sentito preso in giro? Forse…

E si perché se a distanza di qualche millennio un certo  Phil Hogan (irlandese, per inciso), commissario europeo all’agricoltura, si permette di prendere in giro il comparto agricolo siciliano, diciamoci la verità: un po’ è anche colpa degli europarlamentari del Partito Democratico.  Qualche giorno fa è andata in scena la pantomima delle clausole di salvaguardia: una sorta di protezione doganale dei prodotti siciliani nei confronti dell’ortofrutta proveniente dal Marocco a prezzi stracciati.  Il buon Hogan avrà pensato: ” Ma come? Voi europarlamentari del Pd avete votato compatti nel 2012 a favore dell’accordo Ue-Marocco, una settimana fa avete approvato compatti l’ingresso in Europa dell’olio Tunisino e ora mi chiedete l’attivazione delle clausole di salvaguardia? Ma siete seri o mi prendete in giro?”

Il buon Phil Hogan (che, sempre per inciso, non c’entra niente con le scarpe), avrà optato per la presa in giro  e così ha risposto pan per focaccia: “Niente clausole di salvaguardia, fa troppo caldo!”, e lì giù risate e fiumi di whisky torbato!  Giustamente pensando ad una burla  degli europarlamentari del Pd, Hogan si è adeguato. Il problema però è che nello scambio di barzellette europeiste, tra il Pd e Hogan, il sangue e lo stridore di denti ce lo mettono gli agricoltori siciliani. Insomma i Romani (dell’Impero, sia chiaro!) l’Irlanda non l’annessero perché capirono che al massimo potevano appoggiarci le scope, nel 2016 grazie al Pd, l’Hibernia ci prende a pomodori in faccia!

La crisi agricola? Un incubo alla Freddy Krueger!

Ma l’aspetto grottesco  di questa triste vicenda che sta vedendo il comparto agricolo dirigersi inesorabilmente verso la fine dei suoi giorni, è un’altro e sono proprio gli agricoltori. Ricapitoliamo: gli europarlamentari del  Pd votano  a favore dell’invasione del mercato di prodotti marocchini e tunisini. Ora secondo voi  chi guida la protesta in Sicilia contro gli europarlamentari del Pd? Ma naturalmente i sindaci… del Pd! E chi da manforte ai sindaci del Pd nella protesta contro gli europarlamentari del Pd? Ma naturalmente gli agricoltori siciliani  affossati dagli europarlamentari del Pd!  E sempre secondo voi chi voteranno l’anno prossimo alle regionali in Sicilia i produttori agricoli affossati dagli europarlamentari del Pd? Di questo non possiamo esserne certi ma probabilmente in molti  daranno la preferenza ai  sindaci del Pd che stanno guidando la protesta contro gli europarlamentari dello stesso partito!

Un po’ come la storia del leone e della gazzella: “non importa se tu sei un europarlamentare o un sindaco del Pd, l’importante è votare in favore di Tunisia e Marocco in Europa,  raggirare gli agricoltori e farsi dare i voti che serviranno per fare eleggere sempre esponenti del Pd!”. Che poi a Bruxelles, giustamente, voteranno a favore dell’accordo con il Marocco e per l’eliminazione del dazio sull’olio tunisino…e la storia ricomincia di nuovo quasi fosse un marchingegno da incubo a moto perpetuo  ideato da Nicolas Tesla e Freddy Krueger! Qualcuno, per favore, se si trovasse a passare dalla Sicilia, avvisi gli agricoltori!

Pensate sia una barzelletta? Pensate male … E’ proprio quanto sta accadendo in questi giorni! Auguri all’agricoltura.

TURI MONCADA

 

Tu cosa ne pensi? Lascia commento

Leggi anche :

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Non ci sono commenti per adesso, vuoi scrivere un commento?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua email non verrà pubblicata.
I campi contrassegnati sono richiesti *

Netpcsolution di Adriano Giallongo siti internet e web marketing