Gazzetta del Mediterraneo

Cultura, esce oggi un nuovo libro su Lucio Dalla

 Breaking News
Cultura, esce oggi un nuovo libro su Lucio Dalla
04 marzo
18:12 2020

L’autore è il giornalista Massimo Iondini con prefazione di Gianni Morandi

Esce oggi “Paola e Lucio. Pallottino, la donna che lanciò Dalla”, opera prima del giornalista Massimo Iondini. Giornalista del quotidiano Avvenire da 25 anni, dove lavora alla redazione culturale, occupandosi principalmente di musica, Iondini ha tracciato un profilo inedito di Dalla e della poetessa Pallottino, già professore associato di Storia dell’arte contemporanea all’Università di Macerata e autrice tra l’altro della celeberrima “4 marzo 1943”. La data migliore per l’uscita del libro non poteva che essere oggi. Cinquant’anni fa, per la prima volta usciva un disco con la firma di Paola Pallottino e Lucio Dalla. Il lato B del loro primo 45 giri,  intitolato “Orfeo bianco”, passò sotto silenzio. Nessuno avrebbe potuto immaginare che, soltanto dieci mesi dopo, quella “strana coppia” di autori, l’illustratrice di fiabe diventata paroliera e il barbuto cantante bolognese che aveva infilato un insuccesso dietro l’altro, avrebbe sfornato la canzone più coraggiosa e rivoluzionaria mai scritta prima: Gesubambino.

Un brano che gettò nel panico la Rai e gli organizzatori del Festival di Sanremo e su cui calò la mannaia della censura. Con la vittoria morale e il primo posto in classifica, il marchio Pallottino-Dalla è lanciato. Arrivano capolavori come “Il gigante e la bambina”, “Un uomo come me”, “Anna Bellanna” e altre perle meno note. In tutto otto canzoni pubblicate, l’equivalente di un ideale “long playing”. Ma c’è una nona canzone, rimasta nel cassetto, tuttora inedita: “La ragazza e l’eremita”, svelata per la prima volta nel libro di Iondini insieme a molti aneddoti e retroscena, grazie alle testimonianze esclusive – oltre che di Paola Pallottino e Gianni Morandi, che cura la prefazione del libro – di Gino Paoli, Renzo Arbore, Ron, Maurizio Vandelli, Maurizio De Angelis, Vince Tempera, Angelo Branduardi, Armando Franceschini. Un libro, pubblicato da Edizioni La Fronda, ricco di retroscena e aneddoti, che fa riferimento agli esordi di carriera del cantautore bolognese. La collaborazione Dalla-Pallottino fu breve ma intensa come racconta Massimo Iondini.

“Nel cassetto di Paola Pallottino era rimasta una loro canzone di mezzo secolo fa che, con grande emozione, ho avuto il privilegio di ascoltare grazie a un provino, pianoforte e voce, registrato su una vecchia musicassetta gelosamente custodita per tutto questo tempo. Curioso è poi il fatto che diversi anni dopo essere stato musicato da Lucio, il testo de ‘La ragazza e l’eremita’ attrasse anche Angelo Branduardi, che pubblicò il brano nel 1994. Un affascinante e singolare confronto a distanza”. Dal libro esce uno spaccato molto interessante della carriera di Dalla nei primi anni Settanta: dall’exploit sanremese di “4 marzo 1943” al giallo de “Il gigante e la bambina”, fino alla prematura e definitiva rottura del rapporto con Paola Pallottino, che aprì la strada alla collaborazione di Lucio con il poeta e intellettuale bolognese Roberto Roversi.

“Fu una pionieristica e fondamentale collaborazione quella tra Dalla e Paola Pallottino. – aggiunge Massimo Iondini – Un incontro decisivo per la carriera di Lucio a partire dal testo di Gesubambino, talmente personale e autobiografico da indurlo a intitolare il brano, complice anche la censura della Rai e degli organizzatori del Festival di Sanremo1971, con la sua stessa data di nascita, 4 marzo 1943”. Nella prefazione, Gianni Morandi ricorda gli esordi della sua carriera e di quella del suo amico e conterraneo Lucio Dalla.

Sertac

 

Tu cosa ne pensi? Lascia commento

Leggi anche :

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Non ci sono commenti per adesso, vuoi scrivere un commento?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

<

Netpcsolution di Adriano Giallongo siti internet e web marketing