Gazzetta del Mediterraneo

Portopalo, cessione della Condotta Stafenna, interviene Andrea Nicastro

 Breaking News
Portopalo, cessione della Condotta Stafenna, interviene Andrea Nicastro
18 ottobre
13:24 2021

L’ex vicesindaco pachinese approfondisce alcuni punti del nostro servizio pubblicato ieri.

Sulla vicenda relativa alla condotta idrica di Contrada Stafenna, la famigerata “condotta colabrodo” ceduta nel 2015 da Pachino a Portopalo su richiesta dell’allora sindaco portopalese Giuseppe Mirarchi, abbiamo ricevuto una nota dell’avvocato Andrea Nicastro, nel 2015 vicesindaco del Comune pachinese, che ha confermato la piena attendibilità del nostro articolo pubblicato ieri, aggiungendo ulteriori particolari di rilievo.

“Desidero precisare – dichiara Nicastro – che nel 2015, tenuto conto della particolare insistenza del sindaco di Portopalo che mi rappresentava una grave crisi idrica in atto che avrebbe potuto trovare soluzione, a suo parere, con l’acquisizione della condotta menzionata nell’articolo, mi premurai immediatamente di compulsare il responsabile del servizio idrico del mio Comune perchè relazionasse in proposito, chiedendogli di specificare se il Comune di Pachino avesse subìto dalla cessione richiesta un danno in termini di minore approvvigionamento”.

Nicastro ha quindi aggiunto: “Fui allora puntualmente rassicurato dal momento che mi fu rappresentato che la condotta in questione fosse vetusta ed inutilizzabile e che, in particolare, la sua riattivazione avrebbe previamente comportato dei costi non indifferenti che non pareggiavano gli eventuali benefici. Solo sulla scorta di tale valutazione tecnica abbiamo deciso concordemente, l’amministrazione e l’ufficio servizi idrici del Comune di Pachino, di addivenire alla stesura di un verbale di cessione sottoscritto da entrambe le parti pubbliche e che è agli atti dei due Comuni, venendo così incontro alle richieste dell’amministrazione di Portopalo. Non sono di mia conoscenza né di mia competenza gli effetti di tale acquisizione né le azioni amministrative poi concretamente poste in essere dal Comune di Portopalo sulle quali non posso esprimere alcun giudizio”.

Abbiamo contattato telefonicamente l’avvocato Nicastro ad ulteriore chiarimento di alcuni passaggi, chiedendogli quale fu il suggerimento che in quei giorni del 2015 arrivò dal funzionario comunale pachinese di riferimento. “Si, abbiamo certamente chiesto al funzionario responsabile – conclude Andrea Nicastro – il quale ci disse di non perdere tempo a cedere la condotta di Stafenna a Portopalo, considerate le pessime condizioni della stessa che, del resto, non veniva da tempo utilizzato dal Comune di Pachino. Fu per noi un enorme sollievo”.

Una precisazione ulteriore da parte dell’ex vicesindaco Nicastro a conferma della totale attendibilità della nostra ricostruzione pubblicata ieri (https://wp.me/p7nbJM-3vu).

Sertac

 

Tu cosa ne pensi? Lascia commento

Tags

Leggi anche :

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Non ci sono commenti per adesso, vuoi scrivere un commento?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

<

Netpcsolution di Adriano Giallongo siti internet e web marketing