Gazzetta del Mediterraneo

Portopalo, ipertensione nella coalizione di maggioranza

 Breaking News
Portopalo, ipertensione nella coalizione di maggioranza
23 luglio
21:57 2019

L’ultima seduta annullata, l’affondo del sindaco, la replica dei consiglieri assenti in aula.

Pubblichiamo integralmente la nota del sindaco di Portopalo, Gaetano Montoneri, e la replica dei consiglieri comunali Lupo, Chiaramida, Campisi, Giuliano e Santocono, i cinque che si sono assentati dai lavori dell’ultima seduta consiliare.

La posizione del sindaco Gaetano Montoneri

Per la seconda serata consecutiva registro l’assenza ingiustificata dal Consiglio Comunale regolarmente convocato dei Consiglieri della mia maggioranza Mary Lupo, Paolo Campisi, Giorgio Chiaramida, Paolo Giuliano ed Elisea Santocono e dei Consiglieri di opposizione Giovanni Nardone ed Erika Parisi. Non so se sia il preludio a qualche sporco gioco politico a cui personalmente non ho alcuna voglia di partecipare, sarei incoerente con la campagna elettorale che ho affrontato un anno fa: porto avanti un programma amministrativo, e se qualcosa non piace o non coincide si dice nelle sedi opportune. Rimanendo a casa si viene meno al proprio ruolo ISTITUZIONALE, di rappresentanti dei cittadini elettori che ci hanno dato la fiducia. L’assenza è mancanza di rispetto nei confronti proprio dei cittadini, che ci hanno votato per lavorare per il nostro territorio, per la crescita del nostro paese nelle sedi competenti, non da casa. Non ho avuto nessuno scontro, nessun avviso, nessuna rottura con la mia maggioranza: solo silenzio, a cui oggi si accoppia l’assenza. C’erano provvedimenti molto importanti da votare, tra cui cito dei FATTI che l’esecutivo ha portato in Aula: piano triennale delle opere pubbliche, atto propedeutico al Bilancio, che contiene opere di STRAORDINARIA IMPORTANZA per Portopalo di Capo Passero come la SOCIAL HOUSE, il PARCO ARCHEOLOGICO, il DEPURATORE, opere pronte a partire entro il 2019 con investitori pronti a rilanciare il nostro territorio; l’approvazione di un progetto da finanziare con fondi regionali PAC, 38.000,00 €, che comprende digitalizzazione del territorio, corsi di formazione per i dipendenti comunali, installazione di panchine moderne.

C’era anche un’interessante interrogazione del Consigliere Comunale Mirarchi che ci avrebbe dato l’occasione di smentire le tante millanterie dette sul servizio di raccolta rifiuti. Questa assenza provoca ritardi, e mi sembrava corretto, doveroso ed opportuno informare la cittadinanza e dare una corretta e veritiera comunicazione su ciò che sta succedendo e sulla causa di eventuali ulteriori ritardi per alcune iniziative importanti per il nostro territorio.

Il Sindaco
Gaetano Montoneri

 

La replica dei cinque consiglieri comunali

In questi giorni a Portopalo di C.P, molto probabilmente, qualcuno ha scambiato la macchina amministrativa per un joystick di una nota console per videogame  e i consiglieri comunali per pupazzi che di tanto in tanto si chiamano per giocare le varie partite. Pensiamo che il caldo torrido di questo periodo abbia tolto la giusta lucidità al nostro sindaco, che evidentemente pretende di “usare” le persone come oggetti, e non come uomini e donne dotati di intelletto, cose che non si vedevano dai tempi di Don Camillo e Peppone. Poco elegante è definire una legittima assenza ad una seduta consiliare, uno “sporco gioco”, quando la stessa è servita solo a rimarcare lo stato di malessere di alcuni consiglieri che non condividono l’attuale “mala gestio” amministrativa che oggi ha portato il nostro amato Paese in uno stato di totale confusione e ad un’azione politico – amministrativa approssimativa e non condivisa. Tra le altre cose il nostro sindaco era già da tempo a conoscenza di queste incomprensioni ma nulla ha fatto per porvi rimedio, anzi si è trincerato dietro i consigli di chi la faccia non ce l’ha voluta mai mettere davanti ai cittadini. Ciò conferma, come in breve tempo siamo arrivati davvero alla fine di una misera storia, rinnegando chi pochi mesi prima era andato casa per casa a chiedere la preferenza ed aveva permesso al nostro caro Sindaco di ottenere la carica che ha oggi.

Rimaniamo ancor più basiti dal suo modo di operare, ovvero, di giorno si tenta di chiarire le posizioni con tutti i consiglieri assenti, in lunghe e sterili telefonate e la sera si spara a brucia pelo sui social e sulla stampa con un comunicato che oltre a non raccontare il vero, mira a screditare i suoi prediletti consiglieri. La cosa ci lascia molto perplessi e una sola riflessione ci viene da fare, probabilmente chi scrive sulla pagine social del comune non è la stessa persona che poi rilascia dichiarazioni opposte e discordanti ai giornali. Ci teniamo a precisare che nessuno ha mai chiesto posizioni in giunta, anzi, alle stesse abbiamo rinunciato nel recente rimpasto che oltre a non essere voluto da noi consiglieri scriventi è stato imposto nei nomi e nelle deleghe. I consiglieri Lupo e Campisi che già avevano comunicato al Sindaco di non voler accettare cariche che non erano il frutto di scelte condivise, si sono visti recapitare le nomine per posta, mettendoli con le spalle al muro e nelle condizioni di dover rinunciare formalmente e pubblicamente.

Né il consigliere Chiaramida (menzionato ad arte sui giornali) né tantomeno tutti noi abbiamo mai chiesto con forza o con arroganza, niente, ma riteniamo che se non si cambia rotta, tanto lontano non si andrà, perché ad oggi si continua e si preferisce dar credito alle chiacchiere da bar o a paginette su facebook come quella di “cambiavento” che altro non fa se non osannare qualcuno oppure screditare qualcun’ altro a proprio piacimento ed in maniera poco obiettiva. E’ doveroso rendere noto che da diverso tempo cerchiamo di  evidenziare al Sindaco che il gruppo consiliare non é né unito e né compatto, e che nell’ombra c’è chi, già da tempo, lavora per dividere e spaccare solo per sfizio o per beghe personali, per cui consigliamo vivamente a qualche professionista dell’inciucio o qualche tuttologo, una lunga pausa di riflessione, perché in poco tempo rischia di perdere il giocattolo da tempo desiderato. Le bugie hanno le gambe corte e si fa presto a riportare la verità a galla, i nostri concittadini non sono stupidi e sanno ben giudicare poiché conoscono alla perfezione ogni singolo elemento di questa amministrazione.

Ai professionisti della tastiera, ai professionisti della denuncia anonima, ai professionisti dell’arte dell’occulto e dell’inciucio diciamo invece che hanno trovato pane per i loro denti e non delle marionette, come forse si aspettavano. Hanno trovato persone vere, sincere e che non si sono candidate per fare togliere i sassolini dalle scarpe a nessuno o per avere dei tornaconti personali, ma uomini e donne che amano Portopalo e che voglio che il nostro splendido paese possa crescere ed essere competitivo in tutti i settori. I cittadini con il mandato elettorale ci hanno dato una grossa responsabilità ed è per questo che non possiamo piegare la testa o girarci dall’altra parte quando qualcuno da dietro le quinte tira le fila, o quando si impongono le scelte bypassando ogni forma di democrazia.

Siamo persone  responsabili e sappiamo badare bene al ruolo che ricopriamo, continueremo a lavorare esclusivamente per i cittadini di portopalo, il nostro UNICO obbiettivo.

I consiglieri

Mary Lupo, Giorgio Chiaramida, Paolo Giuliano, Paolo Campisi ed Elisea Santocono

Tu cosa ne pensi? Lascia commento

Tags

Leggi anche :

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Non ci sono commenti per adesso, vuoi scrivere un commento?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

La tua email non verrà pubblicata.
I campi contrassegnati sono richiesti *

Netpcsolution di Adriano Giallongo siti internet e web marketing

Clicca qui!