Gazzetta del Mediterraneo

Portopalo, il sindaco Montoneri indica la via per ricompattare la maggioranza

 Breaking News
Portopalo, il sindaco Montoneri indica la via per ricompattare la maggioranza
17 maggio
13:34 2020

Il primo cittadino rilancia il dialogo tra Prospettiva e Insieme. “Non possiamo riconsegnare il paese a chi lo ha indebitato”.

Il sindaco di Portopalo, Gaetano Montoneri, indica l’unica strada per uscire dalla crisi politica della sua maggioranza, dopo le forti tensioni registrate nell’ultima seduta del Consiglio comunale, svoltasi giovedì scorso. “Dialogo e mediazione per tornare tutti uniti, – dichiara Montoneri – è l’unica strada per rilanciare la coalizione e dare risposte ai cittadini che ci hanno votato nel 2018. Basta con le divisioni interne, lo dobbiamo ai cittadini che ci hanno portato alla vittoria meno di due anni fa”. La scelta è obbligata: per tornare ad avere la coalizione compatta, composta dai gruppi Prospettiva e Insieme, occorre sotterrare l’ascia delle incomprensioni e delle divisioni.

Montoneri: “Il dialogo è l’unica strada”

“Dopo la seduta di giovedì ho ribadito che i margini per il dialogo ci sono. Non si può riconsegnare il Comune a chi lo ha indebitato, ovvero a Mirarchi, creando un disavanzo di 2,6 milioni di euro. E’ lui che vuole  interrompere il progetto politico-amministrativo del giugno di due anni fa”. Montoneri si è detto totalmente soddisfatto dell’attività negli ultimi due mesi dell’Amministrazione comunale. “Il consigliere Mirarchi – aggiunge il sindaco Montoneri – preferisce ignorare il tanto di buono che abbiamo fatto per evidenziare la minuzia del sacchettino di plastica. D’altronde, il consigliere d’opposizione è abituato ad ignorare le cose grandi come ha fatto con il mega disavanzo di 2,6 milioni di euro che ha lasciato in eredità al Comune di Portopalo e quindi a tutti i cittadini. Il bene del paese è il risanamento dei conti che abbiamo avviato e portare avanti il programma amministrativo”.

Prospettiva: “Nessuna volontà di sfiduciare il sindaco”

Dal gruppo Prospettiva “è stata confermata la volontà di non sfiduciare il sindaco e continuare ma a patto di non avere più un ruolo marginale”. Il tavolo di confronto non è più rinviabile, come sostenuto anche da non pochi esponenti politici extra-consiliari molto vicini al sindaco Montoneri. Resta un grande ostacolo da superare: i pessimi “rapporti personali” intercorrenti tra Giorgio Chiaramida e Corrado Lentinello. Entrambi non perdono occasione per attaccarsi e anche giovedì scorso, al termine della seduta, i due hanno avuto un alterco verbale nei pressi del Palazzo municipale .

Dall’opposizione, Giuseppe Mirarchi parla di “maggioranza al capolinea”, ribadendo sostanzialmente la fine della coalizione vincitrice nel 2018, aggiungendo che “le critiche a chi amministra fanno parte della dialettica democratica”. La strada del dialogo in maggioranza è l’unica percorribile. “Continuare con le solite spaccature – conclude il sindaco Montoneri – darebbe vantaggi solo a Mirarchi. Ho ricevuto centinaia di messaggi da parte di cittadini che hanno apprezzato il nostro impegno. Adesso è il momento di ricompattarci. Gli aut aut, da qualsiasi parte arrivino, non servono proprio a nessuno”.

 

Tu cosa ne pensi? Lascia commento

Leggi anche :

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Non ci sono commenti per adesso, vuoi scrivere un commento?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

<

Netpcsolution di Adriano Giallongo siti internet e web marketing